Giocattoli, non è conveniente per i ticinesi acquistare in Italia

13 dicembre 2013 Prodotto precedente Prodotto successivo

Per i ticinesi non è conveniente andare in Italia per acquistare giocattoli e in molti casi anche gli articoli di elettronica sono meno cari in Svizzera rispetto alle quattro nazioni confinanti, ossia Italia, Germania, Austria e Francia. Lo rileva il secondo rilevamento dei prezzi eseguito nel mese di novembre da barometrodeiprezzi.ch per questi due settori.
Per quel che riguarda i giocattoli, le catene svizzere Coop e Toys"R"Us sono più care solo del 5% nei confronti del dettagliante italiano più vantaggioso, ossia IPER.

Elettronica
È invece differente il discorso per i prodotti dell’elettronica, i cui prezzi si riferiscono agli articoli venduti tramite Internet. Rispetto alla rilevazione svolta nel novembre del 2012, nel nostro Paese il costo è diminuito tra il 5% e l’8%.

Scheda informativa giocattoli (novembre 2013)

Scheda informativa elettronica (novembre 2013)

Comunicato stampa giochi e elettronica (13.12.2013)